Marek Byszewski, esperto di virtualizzazione dei dati, sarà presente al DMS Summit in Italia e Spagna.

English Version – Spanish Version

Sveliamo giorno dopo giorno tutti quei professionisti che parteciperanno con le loro presentazioni all’interno dell’evento più importante del Data Management dell’anno. Per la prima volta, un forum cerca di focalizzarsi sulla gestione dei dati nella sua interezza, dalla governance, attraverso la sicurezza, il cloud, il machine learning, la virtualizzazione dei dati e molto altro ancora. Uno dei paper più apprezzati dell’ultima edizione del DMS è stato quello di Marek Byszewski, parlando di Querona e la tecnologia LDW. Quest’anno proporrà diversi casi di successo applicati alla virtualizzazione dei dati. Marek Byszewski sarà presente in entrambe le edizioni di DMS in Italia e Spagna.

Raccontaci un po’ della tua carriera professionale

Ingegnere del software con oltre 20 anni di esperienza nello sviluppo di software per imprese di vari settori dell’economia. CTO di YouNeedIT – un fornitore di software indipendente specializzato nella virtualizzazione dei dati e nella costruzione di soluzioni di analisi aziendale e di grandi dati. Sono un co-organizzatore di conferenze di settore, un attivista di gruppi appassionati nel campo delle alte tecnologie.

Aiuta le organizzazioni nella trasformazione digitale e nella democratizzazione dell’accesso ai dati, sostenendo il principio che «i dati sono il nuovo petrolio».

Quali sono le vostre sfide, cosa vi piace fare con i dati?

Le sfide principali che vedo sono il numero di fonti di dati che utilizziamo per costruire moderne soluzioni di BI, volumi crescenti di dati provenienti da dispositivi dell’internet degli oggetti e la democratizzazione dei dati. In parole povere, mi aspetto che ogni stakeholder all’interno dell’organizzazione e oltre abbia bisogno di un accesso sicuro alle risorse di dati dell’organizzazione stessa e delle organizzazioni partner, per essere in grado di prendere decisioni informate basate sui dati.

 

Pensate che le aziende abbiano la cultura giusta per gestire i dati in modo diverso?

Anche se le aziende non hanno la «cultura giusta», devono svilupparne una. I dati sono necessari ovunque, dalla soluzione analitica all’IA. Inoltre, le informazioni devono essere disponibili a tutti i membri dell’organizzazione, perché il mercato richiede di più da ogni dipendente – le decisioni che prendono devono essere prese sulla base dei dati.

Quali sono le sfide più importanti per CIO, CDO, CDO, CTO nel 2020?

Tecnologie avanzate, come l’informatica cognitiva, big data, AI, ML, robotica stanno trasformando la natura del lavoro e stanno portando all’aumento e alla digitalizzazione dell’esperienza dei dipendenti.

Pertanto, vorrei sottolineare le seguenti sfide:

  1. Rendere i dati giusti accessibili a tutti gli stakeholder per l’analisi e la reportistica self-service
  2. 2. Sicurezza e conformità dei dati
  3. 3. Adottare l’apprendimento automatico, l’internet degli oggetti, l’analisi avanzata dei dati e altre tecnologie all’avanguardia nell’impresa.

Di cosa vuoi parlare al Data Management Summit?

Parlerò dei casi di utilizzo della virtualizzazione dei dati dal campo. Spiegherò cos’è la virtualizzazione dei dati, come può essere utile alla vostra organizzazione e quali scenari sono una buona soluzione per un approccio orientato alla virtualizzazione dei dati.

Fin dall’inizio, avete sostenuto l’evento Perché?

Credo nel libero scambio di idee e nella condivisione delle conoscenze. Non riuscivo a trovare un evento migliore di Data Management Summit. Sarà bello avere lo stesso evento in Polonia.

Vuoi aggiungere qualcos’altro?

Non vedo l’ora di incontrare tutti i partecipanti, e non vedo l’ora di avere discussioni proficue.

Informazioni sulla virtualizzazione dei dati

Si parla ancora molto di Data Driven Companies, ma pochi strumenti si sono preoccupati di evitare noiosi processi ETL. E’ facile guardare al Front-End, ma molto più difficile da fare nel Back-End. Le organizzazioni hanno bisogno di un Front-End solido di Business Intelligence che possa connettersi al lato relazionale del SQL. Qlikview, TARGIT, PowerBI, Tableau e persino Excel possono darvi risultati da una fonte SAP in pochi minuti e quattro clic con unos strumento come Querona. Senza ETL con l’unico obbligo di fare un Data Modeling. Dite al Front-End quali campi della tabella sono misurati e quali dimensioni, ad esempio.

In questo modo è possibile prendere decisioni utilizzando i dati attuali, mentre di solito i Data Warehouse offrono solo l’accesso alle informazioni del passato. Un Logical Data Warehouse di nuova generazione vi permetterà di indicare l’origine dei dati e di stabilire se verranno caricati una volta al giorno, di notte, al mattino, nel Cloud o in qualsiasi altro luogo. Tutti possono sempre accedervi, dove e quando vogliono in tempo reale. Per farlo avete bisogno di uno strumento di virtualizzazione dei dati come Querona o Denodo.

La virtualizzazione dei dati (DV) è diversa dalla tradizionale integrazione dei dati, dove le modifiche devono essere effettuate su più livelli; la virtualizzazione dei dati rende il cambiamento facile per l’azienda in quanto i nuovi requisiti e le fonti possono essere integrati e modificati rapidamente senza dover ricostruire nulla

Il Data Management Association International (DAMA) nel suo libro Data Management Book of Knowledge (DMBOK), seconda edizione, descrive la virtualizzazione dei dati come segue:

«La virtualizzazione dei dati consente di accedere a database distribuiti, così come a molteplici archivi di dati eterogenei, e di visualizzarli come un unico database. Invece di eseguire fisicamente l’ETL su dati con motori di trasformazione, i server di Data Virtualization eseguono l’estrazione, la trasformazione e l’integrazione dei dati.”

 

Informazioni su DMS

Il DMS è un evento unico per guidare la comunità della gestione dei dati nel panorama tecnologico, parlando più di soluzioni che di piattaforme. Vuole essere un forum di discussione aperto per condividere esperienze e casi d’uso. Un summit fondamentale per CIO, CTO, CDO, CDO, System Director, Data Scientist che implementano tecnologie emergenti per risolvere nuove sfide tecnologiche e allinearsi alle nuove opportunità di business.

Saranno accettati solo i profili di CIO, CDO, CTO, Systems Director, BI Manager, IT Consultant, IT Department. E’ obbligatorio inserire il profilo LinkedIn nel modulo. La compilazione del modulo non sarà considerata un’ammissione. Le ammissioni saranno confermate via e-mail. L’indirizzo web per i partecipanti è: http://datamanagementsummit.org