Dama Italy sará presente al Data Management Summit con Fabrizio Scuri

English Version – Spanish Version

Sveliamo giorno dopo giorno tutti quei professionisti che parteciperanno con le loro carte all’interno dell’evento più importante del Data Management. Per la prima volta un forum cerca di concentrarsi sulla gestione dei dati nella sua interezza, dalla governance, attraverso la sicurezza, il cloud, l’apprendimento automatico, la virtualizzazione dei dati e molto altro ancora. Oggi vi presentiamo Franco Scuri componente del Consiglio Direttivo de DAMA Italy

Raccontaci un po’ della tua carriera professionale

Mi sono laureato nel 1988 in matematica e dopo una breve parentesi di insegnamento, ho iniziato a lavorare nel mondo dello sviluppo software. Dopo una prima fase legata alla programmazione software in ambito gestionale, mi sono occupato di soluzioni di Data Warehousing in vari ambiti. Successivamente ho avuto poi l’opportunità di ricoprire il ruolo di CEO in importanti gruppi industriali. Oggi sono Presidente di Centro Padane che si occupa di gestione delle strade provinciali nelle province di Brescia e Cremona oltre ad essere presente nel Consiglio Direttivo di Dama Italy fin dalla fondazione del capitolo Italiano.

Quali sono le vostre sfide, cosa vi piace fare con i dati?

I dati sono una fonte di informazioni notevoli e necessarie a capire i fenomeni. Molto spesso i dati di base ci sono, mancano invece delle soluzioni che sappiano trasformali in KPI, trasformarli in “poche” informazioni con cui governare le attività. Ci piace quindi partendo dalla situazione esistente capire quello che è possibile fare elaborando, raggruppando, analizzando i dati per arrivare ad avere tutte le leve per prendere delle decisioni informate.

Pensate che le aziende abbiano la cultura giusta per gestire i dati in modo diverso?

Troppe aziende non capiscono la ricchezza di informazioni che potrebbero elaborare partendo già da quanto in loro possesso. Ad esempio in aziende produttive spesse volte si fanno nuove installazioni di macchinari pensando alla sola capacità produttiva, senza pensare ad essi come fonte di informazioni importanti per migliorare la gestione della produzione. E’ necessaria una formazione non solo ai CIO ma anche a tutto il personale che si occupa del business. 

Quali sono le sfide più importanti per CIO, CDO, CDO, CTO nel 2020?

La sfida più importante è quella di essere sempre pronti alla innovazione, di mettersi in discussione senza preconcetti e di coinvolgere tutta l’azienda in un modo diverso di lavorare. La tecnologia sta facendo grandi progressi e grandi ne farà anche in futuro, quindi i CIO, CDO ecc. devono cogliere tutte le potenzialità che ci vengono proposte.

Di cosa vuoi parlare al Data Management Summit?

Parlerò di Dama Italy, il capitolo italiano dell’International Data Management Association, la principale organizzazione internazionale per i professionisti della gestione dei dati. Vogliamo creare una comunità italiana di professionisti nella gestione dei dati e responsabilizzare ciascun membro a divenire una risorsa fondamentale per le organizzazioni di cui fanno parte. La formazione di tutti i soggetti aziendali, nei vari ruoli che ricoprono, è alla base del successo delle aziende del futuro.

Hai sostenuto l’evento fin dall’inizio. Perché?

Deve crescere la sensibilità dei professionisti, delle aziende e anche della opinione pubblica verso il tema del Data Management e questo summit ben si inquadra in questa direzione.

C’è qualcos’altro che vorresti aggiungere?

Mi auguro che cresca la cultura della gestione dei dati a tutti i livelli societari, sia in ambito pubblico che privato. Le aziende del futuro devo pensare al prodotto, ma anche ad avere tutti gli strumenti per fare le scelte migliori e seguire il cambiamento.

Informazioni su DMS

Il DMS è un evento unico per guidare la comunità della gestione dei dati nel panorama tecnologico, parlando più di soluzioni che di piattaforme. Vuole essere un forum di discussione aperto per condividere esperienze e casi d’uso. Un summit fondamentale per CIO, CTO, CDO, CDO, System Director, Data Scientist che implementano tecnologie emergenti per risolvere nuove sfide tecnologiche e allinearsi alle nuove opportunità di business.

Saranno accettati solo i profili di CIO, CDO, CTO, Systems Director, BI Manager, IT Consultant, IT Department. E’ obbligatorio inserire il profilo LinkedIn nel modulo. La compilazione del modulo non sarà considerata un’ammissione. Le ammissioni saranno confermate via e-mail. L’indirizzo web per i partecipanti è: http://datamanagementsummit.org